sabato 13 aprile 2013

Cestini di carta

La primavera è arrivata ed io, in questi giorni, ho iniziato a preparare l'orto. Siccome sono una giardiniera in erba, in questi mesi invernali, ho pensato bene di coltivare la mia conoscenza sull'argomento con approfondite letture di orticoltura. Ho fatto una scoperta davvero interessante: sapete che anche le verdure, come le persone, hanno le loro simpatie e antipatie?! Quindi devi seminarle in determinati spazi in base alle compatibilità! Insomma per fare un orto non basta essere contadini, devi essere anche un attento consulente matrimoniale per zucchine e pomodori. Ma ve li immaginate i vegetali come dei disperati single alla ricerca di un partner che li protegga da parassiti, che non li opprima con la loro presenza e che non cerchi di rubargli la merendina nutritiva...?! Insomma neanche le povere verdure sono immuni dalle complicate relazioni sociali! Tanto per intenderci ho scoperto che il pomodoro va a braccetto con gli asparagi, mentre lo stesso ha una tale antipatia per la gramigna che lo si può addirittura utilizzare per sopprimerla...  in attesa di far quadrare questo alchemico gioco delle coppie, ho iniziato a trapiantare in un angolo le fragole. A meno che non vi provochino orticaria, con le fragole andate sempre sul sicuro: cure minime e massima resa in termini di frutti! Ricordo che da bambina, dopo cena, correvo fuori nell'orto a raccogliere le fragole per tutti... chiaramente,  quale sbadata che sono, non prendevo mai il cestino e finivo per raccoglierle tutte nelle maglietta che fungeva da sacchetto! Quindi, memore della mia infanzia, ho pensato bene di fare realizzare ai bambini dei cestini con i cartoncini colorati! Come avrete intuito, e visto che ora le magliette me le lavo da sola, io li userò per raccogliere le fragole. Lo so che manca ancora molto al raccolto, ma come si suol dire: chi ha tempo, non aspetti tempo!




Nessun commento:

Posta un commento